Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 14 nov 2019, 11:27




Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
 Come e perchè presentare se stessi nell'esporre un progetto 
Autore Messaggio
Fondatrice
Avatar utente

Iscritto il: 9 feb 2009, 21:55
Messaggi: 895
Località: Tolentino
Messaggio Come e perchè presentare se stessi nell'esporre un progetto
Il contesto al quale faccio riferimento è quello del public speaking (parlare in pubblico).
Desidero chiarire sin da subito che le tecniche e strategie del public speaking sono applicabili in qualsiasi contesto preveda un oratore ed un pubblico (da 2 a tantissime persone in platea).

Si fa riferimento al public speaking quindi in contesti come: l'esposizione di un progetto in ambito lavorativo ad uno staff aziendale; la relazione che ci troviamo a fare ad un convegno o seminario; il settore della formazione (a prescindere dalla materia insegnata) dove il formatore è l'oratore per eccellenza, il contesto sportivo, ad esempio nelle riunioni dove il presidente parla al gruppo dirigente, oppure l'allenatore che parla alla squadra.

Insomma, i contesti sono tanti e diversi tra loro. L'unica cosa che li accomuna è il fatto che una persona parla ad un gruppo (anche di 2 persone). Per "parlare" possiamo intendere sia il processo di informazione che quello dii comunicazione (circolare, diverso dal primo e che prevede un grado di coinvolgimento maggiore in termini di feedback da parte del pubblico).

Il tema che vedremo in questo post è collocabile nella fase iniziale del public speaking: come e perchè presentare se stessi.

A volte alcuni oratori non si presentano perchè non danno la giusta importanza a questa fase... altri la saltano perchè credono (a torto o ragione poco importa) di essere già conosciuti. Oppure alcune persone non si presentano perchè pensano di risultare troppo egocentrici.
Al di là dei singoli casi e motivazioni, io credo che questa fase sia fondamentale e determinante per tutta la riuscita del nostro "parlare in pubblico".

Proviamo a metterci nei panni di una platea, la nostra.
Ci vede arrivare (o ci trova già seduti)... secondo voi, qual è la prima domanda che si fa?
Ovviamente io ipotizzo una situazione in cui per il pubblico siamo perfetti sconosciuti (qualcuno potrà anche conoscerci... una rifrescata farà loro solo bene).

Chi è questa/o?
Cosa fa nella vita?
Che tipo di esperienza ha?
Quale autorevolezza ha per parlare qui?

... e con le domande mi fermo qui altrimenti rischiamo di scivolare nella fase successiva (la vedremo in un altro topic).

Ecco allora svelato il motivo per cui è necessario presentarsi.
La platea vuole sapere, ha bisogno di informazioni su di noi, di dati per poi procedere con l'ascolto.

Come presentarsi?
Certo non possiamo pensare di parlare di noi per mezz'ora e nemmeno per 5 minuti.
Io direi che 40/60 secondi bastano per lasciare le informazioni più importanti e significative su di noi.
Ovviamente questo tempo è indicativo perchè varierà in base ai minuti che abbiamo a disposizione per il nostro intervento.
Se devo relazionare per 5 minuti abbasserò il tempo di presentazione e scenderò intorno ai 30 secondi. E lo so sembrano pochi!!!! Ma vi posso assicurare che bastano.
Se possiamo parlare per mezza giornata... cerchiamo comunque di rientrare nel minuto di presentazione.
Capiterà che a termine della relazione qualcuno tornerà a farci domande in merito.

Cosa dire?
Se utilizzate i supporti VISIVI (io lo consiglio sempre) e quindi slide di power point, ad esempio, la prima diapositiva dovrebbe essere riservata al "benvenuto".

Un esempio può essere questo:
Immagine

Come potete vedere, la slide è composta da un testo che ha la duplice funzione:
- dare il benvenuto;
- ricordare ed evidenziare il titolo del nostro corso, o della nostra relazione, o del nostro progetto, o della nostra ricerca.
Nella slide, inserite il logo aziendale (se ne avete) perchè ha un forte potere identificativo.
Se possibile, aprite questa slide prima di iniziare il vostro discorso, giusto qualche secondo prima.
Quando sono in aula, io la rendo visibile alla platea sin da subito, cioè appena metto piede nell'aula ancora vuota. E rimane lì fino a quando apro questa (questa è una delle tante perchè poi vedremo le varianti possibili):

Immagine

Questa è una possibile slide di presentazione.
Come potete vedere io aggiungo qui la data, il luogo, il mio nome, il titolo del corso.
Se le diapositive verranno stampate, lasceremo al nostro pubblico un maggior ricordo dell'evento.
E' possibile inserire la data, ecc sin dalla prima slide, quella del benvenuto.

Possiamo anche notare che resta evidenziato il momento delle presentazioni.
E' funzionale usare termini come:
- conosciamoci;
- presentiamoci;
- ... un po' di me;
- qualcosa di me;
- mi presento (a me piace molto meno degli altri... ma anche con i termini fissati nella diapositive dovete sentirvi a vostro agio).

Si possono usare anche frasi ironiche... tutto dipende dal contesto (se è fattibile o meno) e dal nostro modo di essere.

Io preferisco impostare la slide così come la vedete. La variante è quella di inserire la propria foto personale. Questo serve a rafforzare maggiormente, a livello visivo, la nostra immagine.

Se siete e potete essere ironici... potete mettere una vostra foto da piccoli e dire: questo ero io da piccolo... ora sono così come mi vedete e di professione faccio il..."
Oppure la foto del "ricercato"!!! Ed esordite con "con dite a nessuno che oggi sono qui".
Posso garantirvi che queste impostazioni lasceranno il segno!

Cercate ad ogni modo di mettere una foto luminosa, magari dove sorridete...

Se la foto è usata in modo ironico potete sottolinearla, anzi è quasi d'obbligo. Se è una foto normale evitate riferimenti ad essa. Le persone capiranno da sole che quella è la vostra immagine.
Inserire la foto personale ha anche un'altra funzione importante: se stampate il materiale (io continuo a dire "se" ma è auspicabile farlo se ci sono le possibilità) ogni persona avrà sempre la vostra faccia... e nel tempo si ricorderà sempre di voi.

Qui sotto potete vedere altri due tipi di diapositive che utilizzo personalmente per le presentazioni.
Nello specifico questa impostazione la uso sia in nuovi incontri (quindi nuovi corsi, nuovi seminari, gente nuova tra la platea) oppure quando torno a parlare ad un pubblico per la seconda volta.
Ovviamente questo vale solo se gli appuntamenti sono pochi e distanti nel tempo. Quando faccio un corso e vedo tutti i giorni gli stessi partecipanti... per una settimana di fila... mica posso aprire sempre con la mia faccia sul proiettore!

Col vestito grafico verde (utilizzato per trasmette il senso di benessere):
Immagine


Col vestito blu (per dare il senso di serietà, autorevolezza, fiducia professionale):
Immagine

In questi casi nelle diapositive di apertura abbiamo questi elementi:
- benvenuto
- titolo dell'evento (o progetto)
- nome del formatore/relatore
- identificazione professionale
- logo aziendale
- data, luogo
- foto personale.

Se abbiamo poco tempo a disposizione questa soluzione è l'ideale perchè risparmiamo il tempo per passare alla slide successiva.

Se sarà possibile proiettare questa slide prima del discorso ci sarà anche un altro effetto sul pubblico: la cuorisità di vedervi di persona... dopo aver visto la vostro faccia sullo schermo.
La gente vagherà per tutta la sala alla ricerca di voi... la curiosità è troppa!

Altra cosa molto importante: nella slide mettiamo solo i punti o riferimenti principali... gli imput VISIVI giusti sia per il pubblico che per noi.
Pensare di fare la slide con un testo lunghissimo, magari scritto in piccolo, con nome, cognome, residenza, data di nascita, ecc... sarà solo dispersivo e per niente funzionale. Il pubblico non lo leggerà e voi risulterete pesanti sin dall'inizio.

Dopo aver detto le cose più importanti su di noi, ed esserci presentati quindi al nostro pubblico (aver risposto alle prime domande che si pone), quando è fattibile (per contesto, numero di partecipanti e tempo a disposizione) sarà necessario fare un "giro di tavola" e permettere ai presenti di fare altrettanto.

Se avete altri spunti su cui riflettere insieme sarò felice di leggervi!
Buona presentazione a tutti!

Ps. sul come fare presentare la platea ne parleremo in un altro topic (quando??? Boh! ;-) ... prima possibile!)


_________________
"Prima dí a te stesso cosa vorresti essere; poi fai ciò che devi fare." Epitteto
----------
Immagine Docente e Formatore in comunicazione efficace. Fondatrice di Comunicare PositivaMente.
Solidea Vitali è anche su: Immagine Immagine Immagine


8 set 2010, 15:30
Profilo WWW
Avatar utente

Iscritto il: 28 feb 2009, 11:11
Messaggi: 110
Località: Ancona
Messaggio Re: Come e perchè presentare se stessi nell'esporre un proge
Grandissimo post Solidea!
L'ho letto tutto d'un fiato e mi è sembrato come essere in aula con te.
Hai dato il massimo ed anche di più. Sei proprio straordinaria ed inoltre il contenuto è molto utile per chi si trova a parlare in pubblico.
Grazie! 16:::


14 set 2010, 21:02
Profilo
Fondatrice
Avatar utente

Iscritto il: 9 feb 2009, 21:55
Messaggi: 895
Località: Tolentino
Messaggio Re: Come e perchè presentare se stessi nell'esporre un proge
Grazie Gregorio! Sei molto gentile! :-)
... in effetti mentre scrivevo immaginavo di avere un pubblico di fronte, proprio come quando sono in aula... allora la visualizzazione funziona anche con la scrittura!!! ;-)

_________________
"Prima dí a te stesso cosa vorresti essere; poi fai ciò che devi fare." Epitteto
----------
Immagine Docente e Formatore in comunicazione efficace. Fondatrice di Comunicare PositivaMente.
Solidea Vitali è anche su: Immagine Immagine Immagine


15 set 2010, 16:07
Profilo WWW

Iscritto il: 26 lug 2012, 23:46
Messaggi: 7
Località: Civitanova Marche
Messaggio Re: Come e perchè presentare se stessi nell'esporre un proge
Grandissimo post, complimenti Solidea.
Come nella vita di tutti i giorni, quando incontri qualcuno che non conosci, prima di parlare ti presenti, lo devi fare anche prima di parlare in pubblico con chi non ti conosce. E' un passaggio fondamentale per instaurare un buon rapporto con il pubblico e farli interessare a ciò che hai da dire.
L'idea della foto nelle slide è grandiosa, non ci avevo mai pensato.
Ottimo spunto, ti ringrazio
A presto e continua cosi.
Simone

_________________
Scopri i 7 Segreti di un Discorso Efficace ==>
http://www.lacomunicazioneefficace.eu/sqz7segrdisc.html


6 gen 2013, 23:30
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 4 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

Copyright 2008-2010 Solidea Vitali P.iva 01538560432
Web Design - Luciana Lato - lldesigns