Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è 19 apr 2021, 2:32




Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Marcello Lippi: il mondiale, la squadra e... 
Autore Messaggio
Fondatrice
Avatar utente

Iscritto il: 9 feb 2009, 21:55
Messaggi: 895
Località: Tolentino
Messaggio Marcello Lippi: il mondiale, la squadra e...
In questi giorni mi sembra che il filo conduttore delle valutazioni su Lippi, da parte dei giornalisti, sia quello di definirlo, come al solito, "scoglionato".
Lippi si concede alle telecamere solo per pochi secondi o quando è in conferenza stampa. Risponde con poche parole, tono scontroso e scocciato. Quando il giornalista gli sta rivolgendo la domanda, Marcello lo guarda con aria di diffidenza o forse pensa "mo' che razza di domanda mi farà?"

Insomma, il solito Lippi che si concede poco al gossip o alle critiche sulla formazione, che cammina su una strada diversa e opposta rispetto a quella percorsa dai media.

Scontroso, scoglionato, lunatico, antipatico.
E quando una giornalista gli chiede "cosa ne pensa lei del fatto che in padania hanno tifato per il Paraguay? lui dice che non gliene frega un bel niente.
Che cavolo di risposta!!! (il mio è un tono provocatorio).

Dunque, ritorniamo al cuore del discorso.
C'è una squadra, quella dei campioni del mondo, che deve affrontare un mondiale. Il Mister è una figura centrale che deve trasmettere ai giocatori fiducia, entusiasmo, forza, coesione, condivisione di un obiettivo.
E sono tantissime cose! Lippi deve lavorare sodo e con la concentrazione al massimo. Ogni fattore esterno può essere un elemento di disturbo.
Anche la scarsa fiducia che nutrono i media nella nostra nazionale.

Adesso poi che Buffon ha l'ernia siamo finiti!
E Marchetti? Con quale stato d'animo potrebbe reagire a queste notizie che compaiono sui giornali?
Già immagino la sua lotta contro la tensione, le aspettative, l'esordio, ecc...
E noi, dal di fuori, lo stiamo aiutando? Li stiamo aiutando?
Forse facciamo come lo scorso mondiale: non ci andava bene niente, proprio niente ma quando poi Lippi e la nostra nazionale ci hanno permesso di dire che eravamo i campioni del mondo... ci siamo ritrovati tutti ad alzare quella coppa.

Può essere che anche questa volta ne usciremo vincitori oppure no. Il fatto è che Lippi ha bisogno di supporto e non di disturbo; ha bisogno di un clima di fiducia e non di quattro chiacchiere da bar (con tutto rispetto per i bar).

E allora il suo rifiuto di contatto con i giornalisti è maleducazione? E' un carattere del cavolo? oppure è segno di una strategia? ... per esempio quella di far vedere ai giocatori che lui è dalla loro parte, che Mister e squadra sono un'entità unica?
Per fare questa ipotesi bisogna entrare nella testa, nella parte più profonda, di chi, come allenatore o come giocatore, si trova ad affrontare un'impresa importante.

Possibile che questi elementi non vengano mai presi in considerazione?


_________________
"Prima dí a te stesso cosa vorresti essere; poi fai ciò che devi fare." Epitteto
----------
Immagine Docente e Formatore in comunicazione efficace. Fondatrice di Comunicare PositivaMente.
Solidea Vitali è anche su: Immagine Immagine Immagine


17 giu 2010, 10:54
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Iscritti connessi: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware for PTF
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

Copyright 2008-2010 Solidea Vitali P.iva 01538560432
Web Design - Luciana Lato - lldesigns